0472824855
alexander.gardetto@brixsana.it

Esperianza personale

TeaserAlex01

Da sciatore a chirurgo plastico

Due gravi incidenti hanno segnato la vita di Alexander Gardetto alle ore 9 del 4 gennaio del 1988: la cabina della Funivia Ifinger era gremita di impazienti turisti e giovani sciatori della nazionale, desiderosi di perfezionarsi nell’area sciistica di Merano 2000. La cabina oscillò ma la porta non era stata chiusa a dovere: molte persone caddero sbattendo sul pavimento in cemento, tra cui anche Alexander Gardetto. Diagnosi: mani, gambe e vertebre rotte con segni di paralisi. Sei mesi di gesso e altri sei mesi di riabilitazione: un miracolo la ripresa!

Il sogno dello sciatore agonista o maestro di sci poteva spegnersi, ma non per Alexander! Lottò, si rimise in piedi, imparò di nuovo a camminare, ricominciò a sciare e a gareggiare. Il destino lo colpì un’altra volta: cadde durante una gara ai campionati italiani, batté rovinosamente l’occipite e rimase steso privo di conoscenza in mezzo alla pista; un medico accorso sul luogo lo salvò dal soffocamento. A quel punto Alexander si rese conto di aver sfidato troppo la fortuna e decise di abbandonare definitivamente lo sci.

Istruzione e specializzazione

Esame di Stato Italiano per l’esercizio della professione medica, Università di Bologna, Maggio 1998.

Formazione Medicina d’urgenza: Ordine dei Medici del Tirolo e Clinica Universitaria di Innsbruck, Novembre 1999

Esame di Stato Tedesco per l’esercizio della professione medica (Approbation), Autorità competente Düsseldorf, Febbraio 2000.

Esame di Specializzazione per la Specialità di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica Graz, 21 Settembre 2005

Honorary Doctorate of Letters: rilasciato dall’ “International Biographical Centre” in Cambridge, Inghilterra, Maggio 2014

Specializzazione in Chirurgia della mano: Ordine dei Medici Vienna, Ottobre 2015

TeaserAlex01
FotoAlex03b
TeaserAlex02